Mondello, stretta fra il Monte Gallo e il Monte Pellegrino, fu abitata fin da epoca preistorica grazie alla sua posizione fantastica. Gli arabi – che a lungo hanno dominato la città – la chiamavano Marsa’at Tin, ossia “porto del fango”, per il carattere paludoso dei suoi terreni. Nel 1891 il principe Francesco Lanza di Scalea la fece bonificare e così il borgo marinaro si arricchì di circoli e ville liberty, espressione palermitana della Belle Epoque vissuta lì. Le più nobili famiglie siciliane vi andavano per la loro villeggiatura o sceglievano di passarvi gran parte dell’anno. Nel corso degli anni Mondello ha sempre rappresentato il posto di mare preferito dai palermitani, oggi accoglie turisti da tutto il mondo che trovano in Sicilia il connubio perfetto tra mare, cultura e buon cibo. 

Foto Manlio Ajovalasit

Golfo di Mondello

Piazza di Mondello Paese

Spiaggia di Mondello

Spiaggia di Mondello al Tramonto

Caricamento...
Ops!
Stai utilizzando un broswer che non sopportiamo pienamente. Per favore aggiornalo per un'esperienza migliore.
Il nostro sito funziona al meglio con Google Chrome.
Come aggiornare il broswer